Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Lun, 29 Nov 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


7 Dicembre 2005 - (ud. 19 ottobre 2005) - sentenza n. 44992 - Corte di Cassazione - sezione VI penale* (sanzioni interdittive applicate agli enti responsabili per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato quando l’ente abbia tratto dal reato un profitto di rilevante entità e il reato sia stato commesso da soggetti in posizione apicale o da soggetti sottoposti all’altrui direzione, quando la commissione del reato sia stata determinata o agevolata da gravi carenze amministrative - richiesta la presenza di un profitto certo e rilevante, anche se non esattamente quantificato - rilevanza in re ipsa del profitto dell’ente che partecipa a numerose gare con assegnazione di appalti pubblici, avuto riguardo alle caratteristiche e alle dimensioni dell’impresa - contestazione della nomina del commissario giudiziale senza attenersi alle previsioni di cui all’art. 581 c.p.p. lett. c) e art. 591, c.1, lett. c), c.p.p.)


REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
SEZIONE SESTA PENALE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati
Dott. Romano Francesco, Presidente
Dott. Legnasi Raffaele, Consigliere
Dott. Deriu Luciano, Consigliere
Dott. Mannino Saverio, Consigliere
Dott. Serpico Francesco, Consigliere

ha pronunciato la seguente:

SENTENZA

sul ricorso proposto da (PA)
avverso l'ordinanza del Tribunale del riesame di Trento 7 giugno 2005.

Sentita la relazione svolta dal Cons. Dott. S. Mannino.
Sentita la requisitoria del Procuratore Generale, in persona del Dr. Francesco Salzano, il quale ha concluso per il rigetto del ricorso;

osserva

Avverso l'ordinanza del Tribunale del riesame di Trento 7 giugno 2005 - con la quale è stata confermata l'ordinanza del G.i.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze