Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Ven, 24 Mag 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


Approvato dal Consiglio dei Ministri del 24 aprile 2007 un disegno di legge recante disposizioni concernenti i delitti contro l’ambiente e delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l’integrazione della relativa disciplina.


Il Consiglio dei Ministri riunitosi il 24 aprile 2007 ha approvato – su proposta del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e del Ministro della giustizia – un disegno di legge recante disposizioni concernenti i delitti contro l'ambiente e delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l'integrazione della relativa disciplina.
L'art. 1 del disegno di legge prevede l'inserimento nel Libro secondo del Codice penale del Titolo VI-bis dedicato ai delitti contro l'ambiente di cui enuncia le fattispecie.
L'art. 2 prevede l'inserimento nel Capo I Sezione III del Decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 dell'art. 25-sexies (Reati ambientali) per effetto del quale l'ente potrà incorrere in sanzioni anche in relazione alla commissione dei delitti previsti dall'anzidetto Titolo VI-bis del Codice penale.
L'art. 3 contempla, invece, la delega al Governo delegato ad adottare uno o più decreti legislativi in tema di riordino, coordinamento e integrazione delle disposizioni legislative concernenti illeciti penali ed amministrativi in materia di difesa dell'ambiente e del territorio.

Il testo del disegno di legge è disponibile in NORME E ATTI – ITALIA.