Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Dom, 26 Mag 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


FALSE COMUNICAZIONI SOCIALI: INDIETRO TUTTA! BREVI CONSIDERAZIONI SULLA NUOVA CONFIGURAZIONE DEI REATI DI FALSE COMUNICAZIONI SOCIALI – II° PARTE - di Cesare Giordanengo e Guglielmo Giordanengo, avvocati

Il primo dubbio, nell'apprestarsi a redigere questa breve Parte II dell'articolo pubblicato sul sito internet nel mese di dicembre 2005, è stato se mantenere il medesimo titolo che si era pensato di dare alla parte I: "Indietro tutta!".
Dopo breve meditazione, non si è potuto far altro che convenire sulla necessità di non cambiarlo proprio per nulla: infatti, il legislatore, con uno sbalzo improvviso di "umore", cui nella materia del diritto penale commerciale purtroppo ci ha tristemente abituati, ha deciso di ritornare, per l'appunto, indietro a tutta velocità rispetto al testo commentato neppure due mesi fa.
Insomma: stesso ed identico titolo, seppur i due scritti abbiano contenuti molto diversi in ragione delle diversità dei testi legislativi commentati …
Per dirla in breve: la contravvenzione di "False comunicazioni sociali" è regolarmente tornata al suo posto, ovvero all'art. 2621 c.c., così come le soglie di punibilità, comodamente riposizionatesi al comma III dell'art. 2621 c.c. ed al VII dell'art. 2622 c.c.
Di più: elemento distintivo tra il delitto e la contravvenzione è "il danno patrimoniale alla società, ai soci o ai creditori" ed il delitto di cui all'art. 2622 c.c., ladd.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze