Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Gio, 23 Mag 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


IL SEQUESTRO IMPEDITIVO NELLA RESPONSABILITA' DA REATO DEGLI ENTI - di Ciro Santoriello, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Torino

Cass., sez. II, c.c. 10 luglio 2018 (dep. 20 luglio 2018), n. 34293

In tema di responsabilitÓ dipendente da reato degli enti e persone giuridiche, Ŕ ammissibile il sequestro impeditivo di cui al comma primo dell'art. 321 c.p.p., non essendovi totale sovrapposizione e, quindi, alcuna incompatibilitÓ di natura logica-giuridica fra il suddetto sequestro e le misure interdittive


In tema di responsabilitÓ dipendente da reato degli enti e persone giuridiche, per il sequestro preventivo dei beni di cui Ŕ obbligatoria la confisca, eventualmente anche per equivalente, e quindi, secondo il disposto dell'art. 19 D.Lgs. n. 231 del 2001, dei beni che costituiscono prezzo e profitto del reato, non occorre la prova della sussistenza degli indizi di colpevolezza, nÚ la loro gravitÓ, nÚ il periculum richiesto per il sequestro preventivo di cui all'art. 321, comma 1, c.p.p., essendo sufficiente accertarne la confiscabilitÓ una volta che sia astrattamente possibile sussumere il fatto in una determinata ipotesi di reato

Nell'ambito di un procedimento penale per i reati di cui agli artt. 640-bis e 640-quater c.p., veniva disposto il sequestro preventivo, fra le altre cose, anche di tre impianti fotovoltaici.
In particolare, agli indagati era contestato di aver indebitamente fatto percepire a una societÓ erogazioni pubbliche attraverso l'artificiosa creazione di tre serre fotovoltaiche (di proprietÓ della societÓ coinvolta), solo apparentemente dedicate a coltivazione agricola e a floricoltura, in modo da indurre in errore il Ministero per lo Sviluppo Economico per il tramite del Gestore dei Servizi Economici e determinato, quindi, l'ingiusto profitto della societÓ medesima consistente nel percepimento di tariffe incentivanti; da qui, la decisione di sottoporre a sequestro preventivo ex art. 321, comma 1, c.p.p. (cd. sequestro impeditivo) i predetti impianti fotovoltaici in quanto beni la cui libera disponibilitÓ poteva aggravare o protrarre le conseguenze del reato giÓ commesso o agevolare la commiss.....

 

Il seguito Ŕ riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento pi¨ adatto alle Sue esigenze