Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Lun, 25 Mar 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


L'AUTORICICLAGGIO NON E' PIU' RICOMPRESO NEL NOVERO DEI REATI PRESUPPOSTO DELLA RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA DA REATO DEGLI ENTI - di Ciro Santoriello, Sostituto Procuratore del Tribunale di Torino



Come è noto, con il D.Lgs. 25.5.2017, n. 90 (in Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 140 del 19 Giugno 2017) il legislatore italiano ha inteso dare attuazione alla IV Direttiva antiriciclaggio.
Il decreto suddetto riscrive in maniera significativa la normativa in tema di antiriciclaggio contenuta nel D.Lgs. n. 231 del 2007, ma al contempo introduce una significativa innovazione in tema di responsabilità da reato delle società e degli enti, giacché esclude dal novero dei reati presupposto della suddetta responsabilità il reato di autoriciclaggio di cui all'art. 648-ter.1 c.p. - presumibilmente, come vedremo, anch'esso abrogato.

Per rendersi conto della correttezza di tale conclusione basta leggere l'art. 5 del D.Lgs. n. 90 del 2017, il quale modifica l'art. 72 del D.Lgs. n. 231 del 2007 e nel riformare questa disposizione prevede che "nel decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231, dopo l'articolo 25-septies è inserito il seguente:


"Art. 25-octies"
(Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilita' di provenienza illecita).
.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze