Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Sab, 4 Dic 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


22 novembre 2013 - ordinanza - Tribunale di Torino - Giudice delle indagini preliminari dr. Marra* (rappresentanza dell’ente - l’incompatibilità in capo allo stesso soggetto tra il ruolo di imputato e quello di legale rappresentante dell’ente che intende partecipare al procedimento penale contro di esso si applica anche alla fase delle indagini preliminari e non solo a quella tipicamente processuale – invalidità e inefficacia della nomina del difensore di fiducia compiuta dal legale rappresentante indagato - conseguente invalidità di tutti i successivi atti processuali)



IL TRIBUNALE DI TORINO
Sez. GIP/GUP

In persona del Giudice dott. Giuseppe Marra, all'udienza del 22 novembre 2013, a scioglimento della riserva assunta nell'udienza del 9.10.2013 in ordine alle seguenti eccezioni:
1) invalidità delle nomine dei difensori di fiducia dell'ente effettuata dal legale rappresentante indagato, e conseguente invalidità di tutti i successivi atti processuali;
2) inammissibilità della costituzione di parte civile della Regione Piemonte in quanto i reati contestati non sarebbero comunque stati commessi in suo danno;
ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

ritenuto che la disciplina prevista dall'art. 39, comma 1, del D.lgs. n.231/2001, ossia l'incompatibilità in capo allo stesso soggetto tra il ruolo di imputato e quello di legale rappresentante dell'Ente che intende partecipare al proc.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze