Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Sab, 4 Dic 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


24 Luglio 2008 - ordinanza - Tribunale di Torino - giudice per le indagini preliminari dr. Moroni* (costituzione in qualità di parte civile della Consob - atto di costituzione riferito a circostanze estranee alle vicende dell’imputazione e richiamo ad argomentazioni asserite non necessarie ai fini della indicazione della causa petendi - ammissibilità di atti di ampia trattazione se finalizzati ad una più chiara esposizione della questione - inammissibilità della costituzione di parte civile ex 231 - mancata previsione della presenza di tale soggetto processuale come precisa e inequivocabile scelta legislativa - esclusione della costituzione di parte civile nel procedimento a carico dell’ente per la responsabilità di cui al D.Lgs. 231/01)



Il Giudice,
a scioglimento della riserva assunta all'udienza del 9 luglio scorso sulle eccezioni formulate dalle Difese ed in parte illustrare nelle memorie depositate;
visti gli atti e sentite le parti;

OSSERVA

1) I difensori degli imputati (A), (B) e (C) hanno espressamente richiesto di espungere o, comunque, cancellare dalla dichiarazione di costituzione di parte civile presentata dalla Consob l'esposizione dei fatti, le argomentazioni e le valutazioni svolte dal difensore di tale organo di controllo nelle pagine da 20 a 45 del predetto atto, in quanto risulterebbero contenere riferimenti fattuali e considerazioni non collegate alle imputazioni oggetto del presente procedimento, non pertinenti alla fase di introduzione dell'udienza preliminare e non richieste né consentite ai fini della costituzione di parte civile.
In altri, termini, dunque, i Difensori lamentano, con il primo motivo di eccezione, che l'atto di costituzione di parte civile della Consob sia viziato in eccesso, adducendo il predetto atto circostanze di fatto non attinenti alle vicende dell'imputazione e sviluppando nel suo contenuto argomentazioni non necessarie ai fidi della indicazione della causa petendi.
Orbene, tale eccezione deve essere respinta, reputando il Giudice che l'esame della predetta dichiarazione di costituzione (esame limitato alla verifica circa il rispetto dei rigorosi requisiti di formalità richiesti ex art. 76 e ss. c.p.p., e non anche esteso, ovviamente, alla valutazione della fondatezza della pretesa stessa fatta valere, riservata semmai alla fase di merito), nonché la specifica disciplina che regola l'esercizio dell'azione civile nel processo penale, così come la lettura e l'interpretazione sistematica delle norme che disciplinano le diverse fasi del procedimento penale, non legittimino l'accoglimento della richiesta avanzata dai difensori.
Debbono, anzitutto, prospettarsi seri dubbi in ordine alla stessa ammissibilità della richiesta difensiva così formulata, in assenza di qualsivoglia riferimento normativo che attribuisca al Giudice il potere di espungere - o anche solo di disporre la cancellazione - dagli scritti presentati al vaglio dell'organo giurisdizionale dal difensore di uno dei soggetti processuali, di considerazioni e valutazioni asseritamente non pertinenti ai fatti di causa o, comunque, non attinenti alla specifica fase processuale in corso di svolgimento: al più, dunque, di tali circostanze, prospettazioni e valutazioni il giudicante potrà semplicemente non tenere conto ai fini delle decisioni adottande.
Ciò premesso, deve osservarsi che se è vero come (secondo il costante orientamento della Corte di Cassazione) sia certamente sufficiente, al fine dì ritenere integrato il requisito previsto dall'art. 78, lett. d), c.p.p., che con l'esposizione delle ragioni che giustificano la domanda si individui semplicemente la pretesa fatta valere in giudizio, è altrettanto vero (tenuto conto dell'ampiezza della locuzione utilizzata dal legislatore al fine di soddisfare il predetto requisito) come non possa in alcun modo ritenersi viziato (o anche solo irrituale) l'impegno argomentativo profuso dal difensore di una costituenda parte civile che - in termini che, peraltro, si possono ipotizzare come neppure esaustivi - abbia inteso anche enucleare e spiegare quelle ragioni che, oltre a giustificare la scelta di esercitare l'azione civile, nel processo penale, sarebbero anche atte a determinare l'accoglimento della relativa domanda: ciò, a ben vedere, è quanto ha inteso fare la costituenda parte civile Consob che, dopo una esaustiva quanto analitica panoramica del quadro normativo e delle disposizioni legislative di riferimento - finalizzata a chiarire i fini istituzionali della predetta Autorità e, dunque, la complessa ed articolata funzione di tutela degli interessi del pubblico risparmio nel settore del mercato finanziario a cui è demandata - si è poi determinata a svolgere un'ampia ed approfondita ricostruzione dei fatti (secondo una prospettazione che ben può e deve, a priori, definirsi "parziale", come è ovvio che sia, provenendo da una parte del procedimento): ricostruzione dei fatti che, pur prendendo spunto dalle vicende descritte nel capo d'imputazione in contestazione (ove si fa certamente riferimento al contratto di equità swap concluso da … con …, così come agli sviluppi della clausola del "convertendo" circa la conversione in azioni del debito precedentemente contratto da … con alcune banche), non si è, tuttavia, limitata alla mera riproposizione delle vicende ivi descritte, avendole invece illustrate e sviluppate, allo scopo di individuare il rapporto tra il bene giuridico proprio della fattispecie criminosa contestata - e che si reputa violata - ed il complesso dei poteri di vigilanza e dì controllo attribuiti alla medesima Consob (in particolare, con riguardo alla specifica materia dell'informazione al pubblico ed al mercato finanzi.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze