Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Ven, 24 Mag 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


Approvato dalla Camera dei Deputati il 21 settembre 2006 e trasmesso al Senato il Disegno di Legge governativo (S 1014 - C 1042) recante disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunità europee (Legge comunitaria 2006).


Approvato dalla Camera dei Deputati il 21 settembre 2006 e trasmesso al Senato il Disegno di Legge governativo (S 1014 - C 1042) recante disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee (Legge comunitaria 2006).
Fra le Direttive comunitarie cui il Governo è delegato a dare attuazione figura la Direttiva 2005/35/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 settembre 2005, in materia di inquinamento provocato da navi e relative sanzioni.
La Direttiva è completata da dettagliate regole sui reati e sulle sanzioni enunciate nella Decisione quadro 2005/667/GAI del Consiglio dell'Unione europea, del 12 luglio 2005, intesa a rafforzare il quadro normativo penale per la repressione dell'inquinamento provocato dalle navi.
La Decisione quadro prevede (articolo 5) la responsabilità delle persone giuridiche in ordine a fattispecie di reato consistenti nell'effettuazione di scarichi di sostanze inquinanti a loro vantaggio e definisce il relativo regime sanzionatorio (articolo 6).
Il testo del Disegno di Legge è disponibile in NORME E ATTI – ITALIA.
I testi della Direttiva CE e della Decisione quadro sono disponibili in NORME E ATTI – UNIONE EUROPEA.