Rivista 231 Rivista 231
     HOME          CHI SIAMO     HANNO COLLABORATO    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Sab, 25 Mag 2019
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


Comunicazioni CONSOB n. DME/6027054 e n. DME/6027065 del 28 marzo 2006 contenenti, rispettivamente, indicazioni e chiarimenti in tema di informazione al pubblico su eventi e circostanze rilevanti e adempimenti per la prevenzione degli abusi di mercato e disposizioni in tema di rilevazione e segnalazione delle operazioni sospette


Con la comunicazione n. DME/6027054 del 28 marzo 2006, CONSOB fornisce chiarimenti interpretativi in ordine alle modifiche al Regolamento Emittenti apportate con delibera n. 15232 del 29 novembre 2005 riguardanti, tra l'altro, le materie delle informazioni su eventi e circostanze rilevanti e degli adempimenti per la prevenzione degli abusi di mercato. La comunicazione abroga e sostituisce, inoltre, la precedente comunicazione n. 3019271 del 26 marzo 2003, riproducendone e rivisitandone i contenuti alla stregua delle modifiche apportate al Testo Unico della finanza.

Con la comunicazione n. DME/6027065 del 28 marzo 2006, CONSOB stabilisce che "a partire dal prossimo 1° aprile, i soggetti abilitati effettueranno le segnalazioni delle operazioni ritenute sospette sulla base delle misure organizzative e dei meccanismi di indagine fin qui posti in essere, fermo restando che, entro il corrente anno, si dovrà provvedere al progressivo adeguamento dei sistemi di rilevazione, al fine di una loro più compiuta rispondenza agli obiettivi della normativa". Secondo la comunicazione, la Commissione esaminerà le segnalazioni effettuate nella fase di avvio del sistema "anche allo scopo di fornire ai soggetti segnalanti indicazioni utili per il perfezionamento delle misure adottate o da adottare per l'individuazione delle operazioni sospette ed evitare la trasmissione di segnalazioni prive di una effettiva validità ai fini di un efficace esercizio della vigilanza sulla integrità dei mercati". In premessa, la comunicazione evidenzia che, nell'approssimarsi della scadenza del termine, già differito, del 1° aprile 2006 previsto per l'entrata in vigore delle disposizioni in materia di segnalazione delle operazioni sospette e dei connessi obblighi degli intermediari di adottare le disposizioni e gli atti necessari a identificare e segnalare senza indugio dette operazioni, sono state segnalate difficoltà e ritardi nella predisposizione dei supporti informatici ritenuti a ciò necessari.

Le comunicazioni sono disponibili all'indirizzo internet www.consob.it.