Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Lun, 29 Nov 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


RECEPITE LE DIRETTIVE UE 2018/1673 E 2019/713: PRIME OSSERVAZIONI – di Ciro Santoriello, Sostituto Procuratore presso il Tribunale di Torino



I recenti interventi normativi con cui sono stati approvati il decreto legislativo di recepimento della direttiva UE 2018/1673 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2018, sulla lotta al riciclaggio mediante il diritto penale e di recepimento della direttiva UE 2019/713del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 aprile 2019, relativa alla lotta contro le frodi e le falsificazioni di mezzi di pagamento diversi dai contanti, hanno significativi riflessi anche sulla responsabilità degli enti.

Diversamente da quanto potrebbe ritenersi in prima battuta, il profilo di maggiore interesse non è rappresentato dalla circostanza che dopo tali interventi normativi le società e gli enti potranno essere considerati responsabili:
a) del delitto d'indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti e che verranno sanzionate con la sanzione pecuniaria da 300 a 800 quote;
b) del delitto che punisce la detenzione e la diffusione di apparecchiature, dispositivi e programmi informativi per la commissione di reat.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze