Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Lun, 29 Nov 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


29 gennaio 2021 - ordinanza - Tribunale di Lecce sezione II penale in composizione monocratica dr.ssa Silvia Saracino (è ammissibile la costituzione di parte civile nei confronti dell’ente imputato di illecito amministrativo in dipendenza di reato)



TRIBUNALE DI LECCE
Seconda Sezione penale

Il Tribunale, in composizione monocratica, nella persona del sottoscritto magistrato; letta la documentazione esibita; sentite le parti;

OSSERVA

In relazione alle richieste di costituzione di parte civile ed alle conseguenti eccezioni di esclusione delle parti civili avanzate dalle difese in data 29.1.2021 ed evidenziate nelle apposite memorie;

1. Va premesso in linea generale, come gli atti di costituzione allegati fanno riferimento a domande risarcitorie promosse nei confronti di tutti gli imputati con riferimento alla complessità dei capi di imputazione loro in concorso e rispettivamente ascritti. Si ritiene, al riguardo, che sono state esposte in maniera dettagliata le ragioni a sostegno delle rispettive domande, dovendosi rimettere ai successivi sviluppi processuali stabilire i contorni ed i limiti delle eventuali responsabilità con riferimento alle singole condotte accertate.

2. Va disattesa l'eccezione proposta ed articolata con corpose memorie depositate in udienza dalla difesa di … circa l'inammissibilità della costituzione di parte civile nei confronti dell'ente imputato ai sensi del D.lgs. n. 231/2001.
Ritiene il Tribunale di aderire all'indirizzo che ammette la possibilità per il danneggiato di avanzare la propria pretesa risarcitoria direttamente nei confronti dell'ente, nell'ambito del processo penale, instaurato anche nei confronti della persona giuridica, per accertare a suo carico la responsabilità per l'illecito amministrativo dipendente da reato.
Premesso che la responsabilità dell'ente, come delineata dal D.lgs. n. 231/2001, possa pacificamente ricondursi ad un tertium genus di responsabilità, a cavallo fra l'illecito amministrativo e l'illecito penale, occorre verificare la riconducibilità a tale statuto di responsabilità delle norme che consentono la costituzione di parte civile nel processo penale.
Va sottolineato come il precedente citato dalla difesa (Sez. 6, sentenza n. 2251 del 5.10.2010, Rv. 24879l), fa leva sull'argomento che non essendo la costituzione di parte civile istituto previsto dal D......

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze