Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 28 Ott 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


29 gennaio 2020 - decreto - Procuratore della Repubblica dr. Nicola Piacente e Sostituto Procuratore della Repubblica dr. Pasquale Addesso presso il Tribunale di Como* (corruzione - la società non è responsabile perché la condotta corruttiva riguarda unicamente le persone degli amministratori che hanno agito in assoluta autonomia, senza coinvolgere organi e funzioni societarie, impiegando denaro proveniente da personali disponibilità ed eludendo fraudolentemente sia le prassi, le procedure ed i protocolli operativi previsti dal modello di organizzazione e gestione della società per prevenire la commissione dei reati contro la pubblica amministrazione sia l’attività di controllo effettivamente svolta dall’Organismo di vigilanza)



Procura della Repubblica
presso il Tribunale di Como
DECRETO DI ARCHIVIAZIONE
Art. 58 d.lgs. 221/01

Il Pubblico Ministero visti gli atti del procedimento penale indicato in epigrafe, iscritto nei confronti di … rappresentata dal dott. … per il seguente illecito amministrativo:
art. 25 comma 2 d.lgs. 231/01 in relazione al seguente reato presupposto: … delitto di cui agli artt. 318, 319, 321 c.p. perché, in concorso tra loro e nelle rispettive qualità:
… titolari di … quali corruttori che promettevano e/o consegnavano somme di denaro (di seguito indicate) al p.u. … per il tramite della mediazione corruttiva dei professionisti … quali mediatori della conclusione degli accordi corruttivi, esecutori materiali della consegna delle somme di denaro al p.u. … da cui ottenevano indebita riduzioni delle pretese erariali e la "protezione" nelle verifiche fiscale in corso per i predetti clienti dai quali ricevevano somme di denaro complessivamente pari ad euro 53.000 di cui 10.000 per remunerare … ed euro 43.000 per la loro mediazione corruttiva;
promettevano ed effettivamente corrispondevano somme di denaro complessivamente non inferiori ad euro 10. 000 a … - direttore dell'Agenzia delle Entrate di … nel periodo compreso dal … al … e direttore dell'Agenzia delle Entrate di … dal … fino ad oggi - pubblico ufficiale corrotto - per il sistematico asservimento delle funzioni e poteri sopraindicati nonché per compiere o per aver compiuto atti contrari ai doveri d'ufficio in violazione dei principi di imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione (art. 97 Cost.), indisponibilità della pretesa tributaria e riserva di legge (art. 23-53 Cost.); in specie … in data … adottava la comunicazione n. … al fine di far ottenere indebite riduzioni del debito erariale dovuto a titolo di imposte, sanzioni ed interessi ai contribuenti … nonché unitamente a …siglava in data … accoglimento integrale istanza di mediazione nr. … presentata da … per conto di …
Consumato in … nel periodo compreso tra il … In via preliminare si rileva che … sono stati condannati per il predetto reato alla pena di anni 1 mesi 10 con sentenza n. … emessa dal Tribunale di Como in data … ai sensi dell'art. 444 c.p.p. con confisca della somma complessiva di euro 60.000. La presente vicenda processuale trae origine dall'arresto dei commercialisti … e del direttore dell'Agenzia delle Entrate di … per il reato di corruzione propria continuata eseguito il …. Nel.....

 

Il seguito è riservato agli Abbonati

Scelga l'abbonamento più adatto alle Sue esigenze