Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Dom, 26 Set 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Responsabilità da reato dell'ente e prospettive evolutive. Verso un modello "autonomistico" e non "personalisticamente mediato" di ascrizione

Il presente lavoro indaga l'esigenza di rimeditare lo schema di ascrizione contenuto nel d.lgs. 231/2001 – posto a mezza via tra il modello della responsabilità per imputazione e quello della originäre Verbandshaftung – mediante la transizione verso un paradigma autonomistico, normativamente svincolato dal fatto della persona fisica, in virtù del quale l'ente risponda non del reato-presupposto ma di una offesa coincidente con l'inosservanza del dovere di auto-organizzarsi: impostazione, questa, che si porrebbe in linea con le riflessioni sviluppate in seno alla letteratura di lingua tedesca degli anni Novanta e che nei lavori di Günter Heine ed Ernst-Johachim Lampe incontrerebbe sicuri referenti dogmatici. L'analisi – che pure si giova del raffronto comparatistico con il sistema inglese del Bribery Act e del Corporate Manslaughter and Corporate Homicide Act – è condotta su un triplice piano: (i) sistematico o del disallineamento, nell'attuale intelaiatura ascrittiva, tra la struttura dell'imputazione e l'oggetto del rimprovero; (ii) dinamico o dell'accertamento; (iii) costituzionale o di aderenza ai principi. Il costrutto scardinerebbe peraltro quella visione jakobsiana ispirata alla fase c.d. funzionale del primo Roxin – prevalentemente espressa nel volume Kriminalpolitik und Strafrechtssystem e, dapprima, nel saggio del 1966 Sinn und Grenzen staatlicher Strafe – che rischia di insinuarsi nel «sistema-231» e che – cogliendosi in special modo nella formulazione dell'articolo 8 – surroga «alla colpevolezza [...] in senso classico, intesa come manchevolezza etica personale [...], uno Schuldbegriff [...] maggiormente orientato a categorie sociali e giuridiche».

di Eliana Greco

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231