Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Ven, 23 Apr 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Diritti inaffievolibili e attività industriale autorizzata: cronaca di un contrasto interpretativo sulla giurisdizione

Secondo l'impostazione maggioritaria della giurisprudenza di legittimità, nelle controversie che hanno ad oggetto la tutela del diritto alla salute derivante da immissioni industriali nocive, la pubblica amministrazione è priva di potere di affievolimento di un diritto soggettivo valutato come assoluto dall'ordinamento. La competenza a decidere, quindi, anche nelle materie devolute alla giurisdizione esclusiva, spetta sempre al g.o. Si registra, però, un diverso orientamento, minoritario e più persuasivo, secondo cui non è predicabile, in assenza di uno specifico riferimento di diritto positivo, la teoria dei diritti inaffievolibili. Occorre, infatti, verificare la spendita o meno del potere amministrativo.

Laddove il legislatore abbia individuato una materia coperta dalla giurisdizione esclusiva, quello che rileva, ai fini del riparto di giurisdizione, è la distinzione tra comportamenti riconducibili all'esercizio di pubblici poteri, devoluti alla giurisdizione del g.a., e meri comportamenti, da sindacare da parte del g.o.

di Francesco Vignoli

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231