Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mar, 18 Gen 2022
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2022
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Il ruolo della contestazione dell'illecito amministrativo nelle logiche difensive dell'ente

In base al combinato degli artt. 59, 5, 6 e 7, il pubblico ministero, nel rivolgere all'ente la contestazione dell'illecito amministrativo derivante dal reato commesso dall'apicale, sembra tenuto a enunciare «in forma chiara e precisa» il solo fatto costitutivo del reato commesso nel suo interesse o vantaggio e non anche i fatti della colpa in organizzazione e del difetto nel Modello organizzativo, retrocessi dall'art. 6, se smentiti, a causa di esclusione della punibilità e, quindi, a fatto impeditivo.

Così dilatato l'accertamento del giudice all'attività organizzativa nel suo complesso o all'intero modello, si pone in capo alla persona giuridica imputata l'onere di dimostrare l'adeguatezza di una struttura o di un documento, quale è quello organizzativo, spesse volte troppo complessi se non adeguatamente circoscritti.

Contrariamente alle aspettative del legislatore, il quale nella relazione di accompagnamento al decreto legislativo immaginava la contestazione come lo strumento atto a «definire l'oggetto del processo, delimitando i confini dell'accertamento del giudice» e a «mettere in grado l'ente di esercitare il diritto di difesa», nel procedimento per responsabilità amministrativa da reato si registra, dunque, una tutela in concreto carente del diritto della società alla contestazione dell'accusa e, di conseguenza, una riduzione delle sue capacità difensive in sede processuale.

Di qui l'esigenza di una riforma della disciplina che anche per i reati commessi dagli apicali includa nel titolo costitutivo della responsabilità dell'ente la colpa organizzativa e il difetto nel modello.

di Vittore D'Acquarone

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231