Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Ven, 30 Lug 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Colpa medica per organizzazione e d.lgs. 231/2001. Seconda parte

Standardizzazione o case by case? Panpenalismo o extrema ratio? Aumento del contenzioso e dilatazione della responsabilità per colpa professionale o sostanziale impunità?

Le domande che pone la tematica della responsabilità penale del medico sono sempre le stesse da anni, ma la reale problematica, cioè quella della aziendalizzazione dell responsabilità e della colpa per organizzazione non viene normativamente affrontata, con grave danno per l'intero sistema.

Dal suo canto, il mondo sanitario reagisce e si dota di truppe di consulenti per programmare e strutturare il cd. risk management, quasi come antesignano legislatore, ben conscio dei rischi collegati al ritardo nell'intervento riformatore.

Nelle more dell'auspicata riforma, Tribunali dei diritti del malato, medici, pubblici ministeri ed avvocati dibattono di colpe di singoli sanitari o, al massimo di équipe, senza poter penetrare la materia dell'organizzazione sanitaria nel suo complesso che, in un primo momento, espone il singolo professionista non posto in grado, troppo spesso, di bene operare, ed in seconda battuta si riversa negativamente sul destinatario della prestazione sanitaria complessiva, che è e resta, il paziente.

di Giovanni Tartaglia Polcini

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231