Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Ven, 30 Lug 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Colpa medica per organizzazione e d.lgs. 231/2001. Prima parte

Il presente contributo mira a fornire all'operatore del settore una chiave di lettura della colpa medica o sanitaria per organizzazione, aperta alle probabili modifiche normative che interesseranno - certamente, a breve - anche l'impalcato della disciplina della responsabilità degli enti derivante da reato ex d.lgs. 231/2001.

Qual è la differenza tra responsabilità medica e responsabilità sanitaria? Che natura ha la responsabilità della struttura sanitaria? La responsabilità contrattuale della struttura sanitaria si sovrappone a quella del medico operante al suo interno? Risponde la struttura sanitaria se l'intervento è effettuato dal medico di fiducia del paziente? Se il danno è imputabile a due o più operatori sanitari come si ripartisce la responsabilità? Vi è una differente responsabilità tra casa di cura privata e pubblica? Vi è un obbligo di garanzia del medico ospedaliero?

Le domande che si pongono in materia di colpa medica per organizzazione sono complesse e plurime e non trovano risposte certe nell'attuale panorama legislativo, sì da richiedere, per la soluzione, una profonda conoscenza della giurisprudenza di merito e di legittimità. La questione è ancora di maggiore rilievo sul piano penale.

In detto ambito non esiste più un rapporto tra la monade paziente e la monade sanità/medico, bensì si prospetta sempre più spesso una complessità di prestazioni sanitarie, che vengono erogate da strutture plurisoggettive e complesse - in massima parte aziendali - nei confronti di una sola persona, tant'è che le problematiche principali affrontate dalla giurisprudenza di merito e di legittimità, attengono ad un aspetto della colpa medica o della colpa professionale medica, strictu sensu intesa, che è quello della cd. colpa per organizzazione.

In buona sostanza, il medico dovrebbe raggiungere un livello di preparazione professionale per l'erogazione della prestazione di tipo diagnostico, medico, chirurgico o di tipo terapeutico, concernente anche il piano programmatico ed organizzativo.

di Giovanni Tartaglia Polcini

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231