Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mar, 18 Gen 2022
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2022
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Reati ambientali e responsabilità amministrativa degli enti nella Circolare Assonime 15/2012

La Circolare Assonime 15/2012, recante «Reati ambientali e responsabilità amministrativa degli enti», esamina il provvedimento legislativo che ha dato luogo ad una ulteriore modifica al d.lgs. 231/2001, estendendo la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche ai principali reati ambientali (art. 25 undecies). La circolare affronta le tematiche connesse alla natura dei reati introdotti e al coordinamento con le Direttive europee sulla tutela penale dell'ambiente e con il Testo Unico dell'ambiente, soffermandosi sul rapporto tra i sistemi di gestione ambientale e i Modelli di organizzazione e gestione idonei alla prevenzione dei reati previsti dal d.lgs. 231/2001, al fine di ottenere l'esonero dalla suddetta responsabilità. Un aiuto alle società per l'implementazione di Modelli organizzativi idonei ed efficaci a prevenire i reati ambientali ex d.lgs. 231/2001 è, quindi, arrivato dall'Associazione fra le società italiane per azioni. La circolare fornisce utili indicazioni alle associate per la costruzione di un idoneo ed efficace Modello organizzativo atto a prevenire la commissione di illeciti ambientali che possa esonerare l'ente da responsabilità amministrativa ex artt. 6 e 7, d.lgs. 231/2001. L'Assonime segnala come non sia sufficiente che il Modello riduca i potenziali rischi per l'ambiente di un determinato processo produttivo, ma deve costituire un Modello di adempimento diligente vincolante per dirigenti e dipendenti, eludibile solo fraudolentemente. Evidente limite del sistema è la mancanza nel d.lgs. 121/2011 (che ha introdotto l'art. 25 undecies nel «decreto 231»), della previsione di un contenuto minimo del Modello organizzativo, con relativa presunzione legale di conformità, analogamente a quanto previsto dal T.U.S.L. (v. art. 30, d.lgs. 81/2008).

di Alessio Scarcella

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231