Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Dom, 20 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Legge di stabilità 2012 e d.lgs. 231/2001: riflessioni sulla composizione dell'Organismo di Vigilanza

La legge 12 novembre 2011 n. 183 recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato”, (cd. Legge di Stabilità per il 2012, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 14 novembre 2011 n. 265-S.O. n. 234) all'art. 14 ha disposto l'inserimento, nell'art. 6, d.lgs. 231/2001, (di seguito anche Decreto) del comma 4-bis che prevede che “Nelle società di capitali il collegio sindacale, il consiglio di sorveglianza e il comitato per il controllo della gestione possono svolgere le funzioni dell'Organismo di vigilanza di cui al comma 1, lettera b”.

Tale previsione segue all'unico altro caso in cui il legislatore ha specificato nel Decreto 231 l'idoneità di un soggetto a svolgere le funzioni di Organismo di Vigilanza (di seguito anche OdV), con riferimento all'organo dirigente nell'ambito degli “enti di piccole dimensioni”. L'art. 6, comma 4 del Decreto prevede, infatti, che in tali enti i compiti attribuiti all'Organismo di Vigilanza - consistenti nel vigilare sul funzionamento e l'osservanza dei modelli e di curare il loro aggiornamento - possono essere svolti direttamente dall'organo dirigente.

La riforma dell'art. 6 del Decreto attribuisce alle società di capitali la facoltà di conferire le funzioni dell'OdV al collegio sindacale, o per quelle che adottano altri sistemi di corporate governance (sistema dualistico e monistico), al consiglio di sorveglianza o al comitato per il controllo di gestione, al fine di ottenere una concentrazione degli operatori del controllo ed un risparmio di spesa per gli enti destinatari. L'art. 6 del Decreto 231 non forniva, prima della recente modifica introdotta dalla Legge di Stabilità 2012, alcuna indicazione sulla composizione dell'Organismo di Vigilanza; l'analisi dottrinale e giurisprudenziale ha così dovuto colmare il vuoto normativo delineando, in via interpretativa, i requisiti e la composizione dell'Organismo di Vigilanza in linea con i principi dettati dal d.lgs. 231/2001.

L'attribuzione al collegio sindacale dei poteri fino ad oggi in capo all'Organismo di Vigilanza, senza una rivisitazione delle norme che ne disciplinano l'attività, non semplifica tuttavia il sistema dei controlli presenti nella società ma lo confonde, dimenticando le diverse finalità che l'uno ha rispetto all'altro. Differenti, infatti, sono i ruoli e le aree di competenza che la legge attribuisce ai due soggetti giuridici e, di conseguenza, anche le relative responsabilità. Al fine di non ridurre l'efficacia della compliance 231, appare, dunque, auspicabile che il collegio sindacale continui a rivestire il ruolo, fino ad oggi assegnatogli, di interlocutore istituzionale dell'Organismo di Vigilanza attraverso lo scambio di flussi informativi, riunioni periodiche e condivisione di segnalazioni. I requisiti richiesti all'OdV dal Decreto 231 possono, invece, essere soddisfatti, come la prassi ha fino ad oggi dimostrato, con l'attribuzione delle relative funzioni ad un organismo costituito ad hoc a composizione mista dall'ente, che si avvalga non solo della specifica professionalità di consulenti esterni, ma anche di professionalità interne all'ente (es: Internal Auditing) per l'esecuzione delle operazioni tecniche necessarie per lo svolgimento delle funzioni di controllo



Avv. Marco Cardia..

di Marco Cardia

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231