Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 30 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Riflessioni sulla compliance in U.S.A. e in Italia

Tra il sistema americano e quello italiano in materia di responsabilità dell'ente vi sono numerosi punti di contatto, benché la filosofia che ne sta alla base sia profondamente diversa.

La previsione dei Modelli Organizzativi in Italia, ad esempio, è stata influenzata dalle Federal guidelines for sentencing organizations statunitensi. In America, tuttavia, il Prosecutor può discrezionalmente rinunciare all'esercizio dell'azione penale e la società può ottenere l'esonero dalla responsabilità seguendo un percorso per noi impraticabile: per conquistarsi benefici, in chiave premiale, collabora con l'accusa nella scoperta dell'illecito fornendo un importante contributo nella raccolta delle prove.

Per contro, nel sistema 231 le condotte post factum incidono soltanto sul trattamento sanzionatorio: un impegno della società a cooperare, anche portando a conoscenza della A.G. l'illecito e il suo autore, non è richiesto per godere di benefici premiali. Una simile cooperazione potrebbe essere valorizzata solo attraverso il patteggiamento, che non potrà comunque cancellare in toto il processo essendo utilizzabile per ricercare, al più, un assestamento degli interessi che non sia unicamente limitato alla commisurazione dell'entità della sanzione.

Inoltre, a differenza di quanto accade negli Stati Uniti, in Italia le public company sono pressoché assenti. Le piccole e medie imprese (oltre il 99% delle imprese italiane ha meno di 50 dipendenti) si caratterizzano per la tendenziale sovrapposizione tra proprietà e controllo. La governance è generalmente imperniata sull'imprenditore fondatore. Si intuisce che una struttura così congeniata difficilmente può prevedere che l'illecito sia commesso senza il contributo del vertice della società e senza che vi sia l'interesse della stessa società, per cui i sistemi di compliance rischiano di risultare inutili.

L'ambito di elezione della 231 è pertanto quello delle imprese che si sono date un modello manageriale. Ciò accade soprattutto nel settore bancario e finanziario e nelle società di più ampie dimensioni, ove l'azionista pubblico svolge ancora un importante ruolo di riferimento.

di Eugenio Fusco

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231