Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 23 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Responsabilità amministrativa degli enti ed assicurazione del rischio

La capacità di valutare, gestire in modo efficiente e limitare i rischi costituisce una condizione fondamentale per lo sviluppo e, talora, per la sopravvivenza stessa dell'impresa.

In questo scenario compete quindi all'organo amministrativo dotare la società di un adeguato sistema di “controllo di gestione”, che risulterà adeguato qualora i controlli preventivi e le misure attuate per prevenire i rischi e contenerli siano tali da garantire che “siano ridotti ad un livello accettabile”.

Qualora una persona giuridica ritenga che l'attività di impresa svolta possa presentare risvolti penali a causa di condotte illecite poste in essere dai relativi amministratori o dipendenti, il Legislatore - unitamente all'autorità di garanzia in materia - consente che l'ente si assicuri contro la perdita economica derivante dall'operatività della previsione di cui all'art. 197 c.p. - in tema di obbligazioni civili delle persone giuridiche per il pagamento delle multe e delle ammende -, mentre, di contro, nessuna possibilità di assicurazione è prevista in relazione all'applicazione di sanzioni, siano esse di natura amministrativa o - come alcuni ritengono con riferimento al sistema punitivo di cui al D.Lgs. 231/01 - di natura penale, che siano dirette in via immediata ed esclusiva verso la persona giuridica coinvolta nella vicenda delittuosa.

Il settore dell'assicurazione della responsabilità civile degli amministratori e dei sindaci è attivo e caratterizzato dall'estrema eterogeneità delle situazioni in cui il rischio preso in considerazione può manifestarsi, nonché dalla mancanza di principi regolatori sostanzialmente uniformi.

Il grado di responsabilità assicurabile è stabilito, in generale, dall'art. 1900 c.c. e per l'ipotesi particolare dell'assicurazione della responsabilità civile, dall'art. 1917 c.c. Fondamentale importanza, nella stipulazione delle polizze a copertura del rischio della responsabilità civile degli amministratori, riveste l'analisi preassuntiva del rischio, cioè il momento in cui la compagnia assicuratrice assume le informazioni relative sia alla società, sia al potenziale assicurato, attraverso un questionario che viene sottoposto al contraente.

di Alessandro Baudino e Ciro Santoriello

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231