Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 30 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

La società "connessa": problematiche legate alla sicurezza aziendale ed alle necessità di prevenzione dei reati presupposti

La protezione dei sistemi informatici è molto importante per le aziende, sia per attività direttamente correlate al business societario, sia per quanto riguarda la gestione delle reti e dei sistemi interni all'organizzazione stessa. La progettazione della sicurezza informatica aziendale deve pertanto garantire un elevato standard di fruibilità, nonché permettere la prevenzione dei reati informatici dall'esterno verso la rete interna (in termini tecnici dalla WAN verso la LAN), la prevenzione dei reati dall'interno (dalla LAN verso la WAN), proteggere i dati per quanto riguarda la privacy e non entrare in contrasto con i diritti dei lavoratori prevedendo misure di sicurezza o monitoraggio troppo invasive. Va sottolineato,a tal proposito, che oggi la tutela dei dati non è più opzionale, ma obbligatoria sulla base delle norme dettate dal Codice sulla privacy, il d.lgs. 196/2003. In pratica si tratterà di integrare il progetto di sicurezza vero e proprio con un sistema di business continuity con il Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS).

Con la ratifica della Convenzione di Budapest sul crimine informatico il legislatore ha di fatto introdotto nel sistema normativo nazionale sanzioni più pesanti per i reati informatici, prevedendo sanzioni anche a carico delle società. Sono state introdotte importanti varianti al codice penale, al codice di procedura penale, al Codice della privacy ed al d.lgs. 231/2001 e norme più severe che prevedono onerose sanzioni di tipo patrimoniale nei confronti di quelle imprese che non pongono in essere idonee misure di prevenzione dei crimini informatici commessi da personale inquadrato nell'organico societario.

di Mario Leone Piccinni e Giuseppe Dezzani

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231