Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 30 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Convegno presso Borsa Valori - Milano. “Le misure che le società sono tenute ad adottare, incluse le necessità di servirsi di risorse legali esterne, condurre indagini interne, autodenunciarsi nelle diverse giurisdizioni e, in alcuni casi, difendersi innanzi alle Autorità di Vigilanza o in procedimenti penali”

L'applicazione giurisprudenziale ha dimostrato l'importanza dell'attuazione concreta di efficaci protocolli di prevenzione del rischio-reato, a fronte di una corretta formulazione dei Modelli. Tale compito è affidato all'O.d.V., chiamato a vigilare sul funzionamento e sull'osservanza dei Modelli curandone il costante aggiornamento. L'O.d.V. è pertanto tenuto a svolgere anche funzioni istruttorie in caso di inosservanze, per dare poi comunicazione al Consiglio di Amministrazione, il quale, seguendo il sistema disciplinare adottato valuterà l'applicazione di adeguate sanzioni.

Anche in assenza di un illecito amministrativo e/o reato acclarato, se l'Organismo ravvisa, attraverso l'informazione che gli perviene che il Modello è stato violato, può autonomamente decidere di svolgere i necessari accertamenti o, se del caso, delegare all'esterno una “indagine”, il cui esito potrà suggerire implementazioni del modello e segnalazioni a carico di soggetti apicali per illeciti disciplinari.

di Eugenio Fusco

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231