Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Sab, 26 Set 2020
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Prospettive di riforma del TUS, posizioni di garanzia e responsabilità amministrativa d’impresa

Nell'ambito della responsabilità amministrativa d'impresa, le novità più significative riguardano essenzialmente: i) i nuovi poteri degli organismi paritetici (imprese-sindacati) sui Modelli “antinfortunistici” di cui all'art. 30 d.lgs. 81/2008; ii) il contenuto dell'obbligo di vigilanza del datore di lavoro sulle funzioni delegate in presenza di un Modello antinfortunistico adottato ed efficacemente attuato; iii) il rafforzamento dell'efficacia esimente del Modello già introdotta con la disposizione speciale di cui all'art. 30 d.lgs. 81/2008; iv) l'attribuzione alla commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro delle competenze per l'elaborazione delle procedure semplificate “per la adozione e la efficace attuazione dei Modelli di Organizzazione e Gestione della sicurezza nelle piccole e medie imprese”.

Nella relazione di accompagnamento al d.lgs. 106/2009 si legge che «l'emendamento all'art. 30 del “testo unico” è diretto a incentivare la diffusione dell'importante e innovativo strumento dei Modelli di Organizzazione e Gestione della sicurezza prevedendo che i Modelli di Organizzazione e Gestione della sicurezza vengano resi “accessibili” alle Piccole e Medie Imprese anche per mezzo di una semplificazione delle regole che li disciplinano, semplificazione della quale si discuta nell'ambito del comitato tripartito di cui all'art. 6 d.lgs. 81/2008 e che venga recepita con decreto ministeriale». Il sistema sanzionatorio, sul quale è intervenuto il decreto in commento, si connota per una significativa attenuazione delle sanzioni e per l' aumento delle possibilità definitorie delle corrispondenti violazioni, sia penali che amministrative. Questo è certamente un dato in linea con le aspettative del mondo dell'impresa, peraltro più volte ribadite dagli organi confindustriali.

di Vittorio Masìa

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231