Rivista 231 Rivista 231
     HOME     CHI SIAMO     COLLABORATORI     AVVISI/BANDI 231    SHOPPING 231      COME ABBONARSI
Username: Password:
Mer, 27 Gen 2021
LE RUBRICHE


GLI INTERVENTI
ANNO 2021
ANNO 2020
ANNO 2019
ANNO 2018
ANNO 2017
ANNO 2016
ANNO 2015
ANNO 2014
ANNO 2013
ANNO 2012
ANNO 2011
ANNO 2010
ANNO 2009
ANNO 2008
ANNO 2007
ANNO 2006
ANNO 2005


LE NOTIZIE


LA RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DELLE SOCIETÀ E DEGLI ENTI

Ripensando al d.lgs. 231/2001: strategie per un'organizzazione

Uno dei punti fondamentali del d.lgs. 231/01 è indubbiamente il concetto di “Modello Organizzativo” la cui attuazione appare strettamente legata all'interpretazione dello stato dell'organizzazione presente nell'ente, in grado di assicurare la gestione operativa dell'ente stesso.

Il Modello Organizzativo in parola, più propriamente, è identificato con un complesso sistema di elementi costitutivi che ne precisano la fisionomia, secondo i seguenti contenuti di base:

• un insieme di protocolli specifici che individuino le attività e le prassi operative maggiormente soggette a rischi di reato potenzialmente connessi alla data gestione aziendale [...];

• un codice di condotta (codice di comportamento o Codice Etico) che espliciti il sistema dei valori che informano l'azienda [...];

• un insieme di meccanismi capaci di assicurare un efficace funzionamento dei protocolli, come i controlli di linea, i controlli a distanza, i controlli di secondo livello [...];

• un insieme di strumenti e di supporti, quali la tecnologia informatica adeguata [...].

La gestione organizzativa di un ente in genere si attua attraverso un processo di programmazione che assume differenti connotazioni a seconda che si sia in presenza di un'organizzazione rigida e fortemente burocratizzata piuttosto che di organizzazioni snelle e flessibili, com'è ormai nella maggioranza dei casi. La comunicazione che presiede la diffusione di informazioni nell'ambito dell'organizzazione costituisce un ulteriore elemento che esige grande attenzione e che ancora non ha trovato un'apposita e adeguata regolamentazione legislativa. Vi possono essere interferenze e distorsioni riguardo i messaggi in uscita da parte di chi deve trasmettere informazioni e in entrata per chi le riceve. Si rende pertanto necessario prevedere sistemi di controllo sulla correttezza dell'informazione e della sua trasmissione sia dal vertice alla base (top down) sia viceversa (botton up).

di Gianfranco Dioguardi

[visualizza l'articolo completo]

LE RIVISTE

L'ULTIMO NUMERO

TUTTI I NUMERI

RICERCA ARTICOLI

E' possibile filtrare l'elenco degli articoli compilando i campi sottostanti.

Ricerca per ANNO:

Ricerca per AUTORE:

Ricerca per SEZIONE:

Ricerca per TESTO:


INDICE ANALITICO

LE RACCOLTE 231